Start a new group Find groups

LOGIN

×

SICILIA, SARDEGNA E PUGLIA SONO LE REGIONI ITALIANE CON LA PERCENTUALE PIÙ ALTA DI STUDENTI CHE DECIDONO DI LASCIARE LA SCUOLA PRIMA DI CONSEGUIRE IL DIPLOMA DI MATURITÀ

Istruzione, record negativo per l'Isola - Il 15% degli studenti lascia dopo le Medie

In Italia sono quasi 800 mila, il 18% del totale, i giovani tra i 18 e 24 anni che hanno interrotto gli studi fermandosi alla terza media. In Sicilia e Sardegna la dispersione scolastica supera di 15 punti percentuali l'obiettivo europeo (10%): non si iscrive alla scuola superiore uno studente su 4. Lo rivela l'"Atlante dell'infanzia (a rischio)", presentato oggi a Roma da Save the Children. Oltre ai "dispersi" della scuola, esiste un 5% di bambini e ragazzi disconnesso a livello culturale (314 mila persone, residenti soprattutto al Sud): negli ultimi 12 mesi non è mai andato al cinema, non ha mai aperto un libro, nè usato un pc, navigato su internet o fatto uno sport. Per quanto riguarda il lavoro, evidenzia l'Atlante, "un giovane sotto i 25 anni su 3, spesso laureato, è disoccupato. Inoltre il 34% dei ragazzi tra i 15 e i 24 anni si dichiara scoraggiato, cioè rinuncia a cercare un lavoro: si tratta di una percentuale quattro volte superiore alla media europea del 7,8%". Solo al Sud oltre 1 milione e 620 mila ragazzi non è iscritto nè a scuola, nè all'università, nè lavora: "i tassi di Neet nel Mezzogiorno - denuncia Save the Children - sono inferiori soltanto a quelli rilevati in alcune regioni remote dell'Anatolia". (ANSA). YZD-VN Martedì 04 dicembre 2012 12:43 http://www.unionesarda.it/articoli/articolo/297078

Maturità 2013 - Noi Italia, la classifica 2012 sull'abbandono scolastico SICILIA, SARDEGNA E PUGLIA SONO LE REGIONI ITALIANE CON LA PERCENTUALE PIÙ ALTA DI STUDENTI CHE DECIDONO DI LASCIARE LA SCUOLA PRIMA DI CONSEGUIRE IL DIPLOMA DI MATURITÀ: scopri la classifica completa - di Barbara Leone 23 gennaio 2012 L'Istituto Statistico Italiano, Istat, ha condotto uno studio sull'istruzione in Italia, "Noi Italia", per ANALIZZARE I LIVELLI DI PREPARAZIONE E DI ABBANDONO SCOLASTICO, i titoli di studio acquisiti dagli studenti italiani e quanto il governo considera l'istruzione un settore sul quale investire per lo sviluppo del paese. I dati raccolti sono poi stati confrontati con quelli degli altri paesi europei. Il quadro che si viene a delineare non è molto roseo. Prima di tutto (e forse non è una novità!) risulta che l'Italia investe poco nell' istruzione. Il settore Istruzione, infatti, incide sul Pil per il 4,8%, mentre la media europea è del 5,6%. Anche per quanto riguarda i titoli di studio conseguiti la situazione non è così positiva: dai dati raccolti risulta infatti che il 45% della popolazione, di età compresa tra i 25 ed i 64 anni, ha soltanto la licenza media. Una percentuale molto elevata, soprattutto se si considera il fatto che la media europea è del 27,3%. ED A QUESTO PUNTO SI ARRIVA AL PROBLEMA DELLA DISPERSIONE SCOLASTICA. I GIOVANI TRA I 18 ED I 24 ANNI CHE HANNO DECISO DI LASCIARE LA SCUOLA PRIMA DI OTTENERE IL DIPLOMA DI MATURITÀ SONO IL 18,8% DELLA POPOLAZIONE, MENTRE IN EUROPA LA PERCENTUALE È DEL 14,1%. I dati sull'abbandono scolastico si differenziano molto a seconda delle regioni italiane. Maglia nera va alle regioni del Sud Italia: in Sicilia la percentuale di studenti che hanno lasciato gli studi prima del diploma è del 26% (29,3% per i ragazzi e 22,6% per le ragazze), seguono la SARDEGNA CON IL 23,9% DI ABBANDONI SCOLASTICI (31,1% PER I RAGAZZI E 16,1% PER LE RAGAZZE) e la Puglia con il 23,4% (30,2% per i ragazzi e 16,5% per le ragazze). Abbandono scolastico per regione in Italia. SCARICA LA CLASSIFICA COMPLETA... Clicca qui : http://www.studenti.it/files/pdf/20120123/abbandono-scolastico-per-regione-2012.pdf

Conquista invece il primato come regione con la percentuale più bassa di abbandono scolastico il Friuli Venezia Giulia con il 12,1% (13,5% per i ragazzi e 10,6% per le ragazze). Sul podio delle regioni dove il maggior numero di studenti abbandonano gli studi si trovano poi, a parimerito, l'Umbria e il Lazio con il 13,4%. Per quanto riguarda l'Umbria, la percentuale di ragazzi e ragazze che lasciano gli studi è rispettivamente del 16,7% e del 10,0%; per il Lazio è del 16,9% e del 9,8%. Abbandono scolastico per sesso in Italia. SCARICA LA CLASSIFICA COMPLETA... Clicca qui : http://www.studenti.it/files/pdf/20120123/abbandono-scolastico-per-sesso-2012.pdf

Dati sui quali il Ministro Profumo dovrà sicuramente riflettere per cercare di migliorare la situazione dell'ITALIA, CHE, PER QUANTO RIGUARDA LA DISPERSIONE SCOLASTICA IN AMBITO EUROPEO, SI CLASSIFICA AL QUARTO POSTO DOPO MALTA, PORTOGALLO E SPAGNA. Sempre in Europa, invece, i paesi dove il maggior numero di studenti decidono di lasciare la scuola sono la Slovacchia, la Repubblica Ceca e la Slovenia. http://www.studenti.it/superiori/scuola/classifica-abbandono-scolastico-italia-istat.php

Previous comments...
Europe
America
Asia
Africa
Oceania
  • Europe
  • France
  • Hungary
  • Italy
  • Deutschland
  • România
  • España
  • Portugal
  • Greece
  • United Kingdom
  • Ireland
  • Serbia (Cyrillic)
  • Serbia (Latin)
  • Serbo-Croatian
  • Bosnian
  • Montenegrin (Latin)
  • Russia
  • USA
  • Brasil
  • Ecuador
  • Chile
  • Argentina
  • Indonesia
  • 中国
  • South Africa
  • Australia
  • New Zealand
×
Cookies help us deliver our services. By using our services, you agree to our use of cookies. Learn more