Start a new group Find groups

LOGIN

×

Rimborsi per crisi bancarie, firmato il decreto per il FIR

Buone notizie per i risparmiatori coinvolti nelle crisi bancarie. E' stato infatti firmato il decreto ministeriale che rende operativo il Fondo per il rimborso (FIR).

Il rimborso celere ai risparmiatori

rimborsi crisi bancheNel giro dei prssimi 20 giorni, Consap renderà operativa una piattaforma informatica con informazioni chiare e complete circa le modalità di presentazione della domanda e gli adempimenti necessari. Poi sarà compito di una commissione tecnica la disposizione dei pagamenti con la massima celerità. Questi potranno avvenire anche tramite piani di riparto parziale delle risorse disponibili, e fino al loro esaurimento.

Il rimborso forfettario può essere chiesto da persone fisiche, imprenditori individuali (anche agricoli e coltivatori diretti), le organizzazioni di volontariato e le associazioni di promozione sociale, nonché le microimprese. Ma ove fosse sopravvenuta la morte dell'interessato, possono accedere al rimborso anche i successori. Infine, possono accedere alla procedura di indennizzo anche i familiari - coniuge, convivente more uxorio o di fatto e parenti entro il secondo grado - che hanno acquisito la titolarità degli strumenti finanziari a seguito di trasferimento a titolo particolare con atto tra vivi.

L'entità dei rimborsi

Pe quanto riguarda la misura del rimborso, esso è determinato nella misura del 30% del costo di acquisto delle azioni, ivi inclusi gli oneri fiscali. Tuttavia non potrà superare il limite massimo complessivo di 100mila euro per ciascun avente diritto, detratti gli eventuali importi ricevuti in relazione allo stesso strumento finanziario a titolo di altre forme di indennizzo, ristoro, rimborso o risarcimento comunque denominato.

Circa le obbligazioni subordinate che non hanno beneficiato delle prestazioni del Fondo di solidarietà, l'indennizzo è determinato nella misura del 95% del costo di acquisto, inclusi gli oneri fiscali, entro il limite massimo complessivo di 100mila euro per ciascun avente diritto. Anche in questo caso vanno detratte altre forme di indennizzo, ristoro, rimborso o risarcimento comunque denominato "nonché la differenza, se positiva, tra il rendimento degli strumenti finanziari subordinati e il rendimento di mercato di un Buono del Tesoro poliennale di durata equivalente comunicata dal Fitd.

Added by helena ricci on 11 May 2019 at 08:32 AM | Comments (0)
| |
Previous comments...
Europe
America
Asia
Africa
Oceania
  • Europe
  • France
  • Hungary
  • Italy
  • Deutschland
  • România
  • España
  • Portugal
  • Greece
  • United Kingdom
  • Ireland
  • Serbia (Cyrillic)
  • Serbia (Latin)
  • Serbo-Croatian
  • Bosnian
  • Montenegrin (Latin)
  • Russia
  • USA
  • Brasil
  • Ecuador
  • Chile
  • Argentina
  • Indonesia
  • 中国
  • South Africa
  • Australia
  • New Zealand
×
Cookies help us deliver our services. By using our services, you agree to our use of cookies. Learn more