Start a new group Find groups

LOGIN

×

Mutui online, richieste in aumento grazie ai tassi di interesse in calo

L'effetto tassi bassi dovuto anche alla diffusione dell'epidemia di Coronavirus, ha innescato un aumento delle richieste online di mutuo. L'epidemia da Covid-19 infatti sta spingendo le banche centrali verso manovre più accomodanti, per contrastare il rallentamento dell'economia dovuto dal diffondersi del contagio. La recente mossa della FED, che ha tagliato il costo del denaro di 50 pb, ha provocato un calo dell’Euribor e ancora più dell’Irs, che si trova appena sopra lo zero (anche per le durate più lunghe).

La crescita delle richieste di mutui

richieste di mutuiPer questi motivi, i mutui a tasso fisso sono diventati molto più attraenti, giacché le proposte partono da 0,50% sui 20 anni e da 0,70% sui 30 anni. Ne è conseguita così una rapida crescita delle richieste, soprattutto da parte delle regioni del Centro e del Nord, che sono sempre state più dinamiche sia sotto il profilo economico che sotto quello immobiliare.

Impennata al Centro e al Nord

Al Centro le richieste di mutui sono cresciute a un ritmo del 10% superiore a quelo della media nazionale, mentre nel Settentrione la crescita marcia di oltre il 4% in più rispetto alla media del paese. La performance di crescita più importante è stata registrata in Trentino Alto-Adige con il 51% in più rispetto alla media nazionale. Seguono le Marche con il 24% in più. Anche se Lombardia, Veneto ed Emilia Romagna siano le zone più colpite dal Coronavirus, ben 9 provincie lombarde su dodici crescono più o come l’Italia. Segno evidente che il Coronavirus puòò limitare gli spostamenti, ma non i progetti e l’ottimismo delle famiglie che mettono al centro la casa come simbolo di sicurezza e protezione.

Sud ancora indietro

Cambiando area geografica, sebbene le richieste di mutuo online da Meridione e Isole stiano crescendo, il ritmo è inferiore alla media nazionale (specialmente in Sicilia, Calabria e Sardegna). Da evidenziare la situazione di Palermo (- 27%), Catanzaro e Potenza (entrambe - 19% rispetto alla media nazionale). il puntoè che in queste zone non conta soltanto il tasso, ma la disponibilità economica che comunque è inferiore a quella del Centro e del Nord.

Added by helena ricci on 05 Mar 2020 at 06:27 PM | Comments (0)
| |
Previous comments...
Europe
America
Asia
Africa
Oceania
  • Europe
  • France
  • Hungary
  • Italy
  • Deutschland
  • România
  • España
  • Portugal
  • Greece
  • United Kingdom
  • Ireland
  • Serbia (Cyrillic)
  • Serbia (Latin)
  • Serbo-Croatian
  • Bosnian
  • Montenegrin (Latin)
  • Russia
  • USA
  • Brasil
  • Ecuador
  • Chile
  • Argentina
  • Indonesia
  • 中国
  • South Africa
  • Australia
  • New Zealand
×
Cookies help us deliver our services. By using our services, you agree to our use of cookies. Learn more