Start a new group Find groups

LOGIN

×

Standard Proposal programma infrastrutture

respinta

Results
presentare la proposta inserita nel Meetup nella sezione FILE, riguardante le infrastrutture di San Donà di Piave
arrivare ad una proposta di programma condivisa

Solution 1:

Infrastrutture viabilità e mobilità
Qualsiasi idea che verrà proposta dai cittadini deve trovare applicazione nella realtà delle cose. Il nostro programma anche su questi argomenti deve basarsi su alcune linee guida essenziali, su alcuni progetti e obiettivi e sul dibattito che coinvolga tutti i cittadini.
I punti da tenere conto come già evidenziato nelle altre parti del nostro programma sono
- La qualità della vita
- Il lavoro
- La sicurezza
- L’ambiente
- Il sociale
Il Comune dovrà, prima di tutto, fare ricorso alle risorse professionali interne, valorizzandole ed eventualmente formandole in maniera adeguata. Questo permetterà un ricorso solo residuale alle costose consulenze esterne, che saranno autorizzate solamente se indispensabili.
Le assegnazioni dirette di lavori pubblici di piccola entità dovranno avvenire in completa trasparenza e il Comune si impegna a darne pubblicità con tutti i mezzi a disposizione (pubblicazione online, comunicazione a mezzo stampa). Tali assegnazioni dovranno vedere coinvolte, a rotazione, tutte le imprese presenti sul territorio, tenendo sempre saldi criteri di valutazione del merito e della qualità delle opere eseguite.
•Appalti e lavori pubblici: Ogni assegnazione diretta, al di fuori dalla gara di appalto, ancorchè rientrante nei limiti di legge, dovrà essere monitorata con attenzione; una relazione dettagliata dovrà essere messa a disposizione dei cittadini.
•La seduta di apertura delle gare di appalto deve essere aperta al pubblico.
•Nelle gare di appalto e nelle assegnazioni dirette saranno ritenuti criteri prioritari le garanzie di tutela dei lavoratori, della sicurezza per gli utenti (antincendio, antisismica, ecc.) di impatto ecologico.
•Oltre al costo dell'opera, dovranno essere considerati i costi di fruizione per i cittadini, nonché i costi di manutenzione e di gestione (con particolare riguardo al risparmio energetico), di risorse umane e materiali.
•Stabilire un termine temporale massimo per la realizzazione delle opere pubbliche concordate tra privati e amministrazione in cambio della concessione di PIRUEA (Programmi Integrati di Riqualificazione Urbanistica, Edilizia ed Ambientale). Le opere da realizzare (piste ciclabili, manutenzione stradale, interventi di riqualificazione di edifici pubblici) dovranno essere inserite in un programma organico di interventi e non potranno essere scambiate con altre opere o monetizzate
•Censimento degli edifici pubblici e privati con presenza di amianto e progressiva bonifica.
•Riduzione delle polveri sottili e degli agenti inquinanti presenti nell'aria attraverso la progressiva riconversione dei mezzi di trasporto, pubblici e privati, da combustibile fossile a trazione elettrica e attraverso la riconversione delle caldaie da olio combustibile e gasolio a metano.
•Analisi dello stato di fatto e mappatura energetica degli edifici esistenti, operando in sinergia con le associazioni di categoria (Unindustria, Confesercenti, CNA, CCIAA, imprese immobiliari)
•Redazione di un catasto energetico comunale
•Il Comune provvederà per ogni immobile di sua proprietà a redigere un apposito documento preventivo attestante tutte le dispersioni energetiche presenti nell’edificio, al fine di provvedere a migliorarne l’efficienza anche sotto tale aspetto qualora l’immobile necessitasse di opere di restauro o manutenzione
•Dotazione delle case popolari e di tutti gli edifici di proprietà comunale di tecnologie per il risparmio energetico e per la produzione di energie rinnovabili
•Sostituzione del parco lampade dell’ illuminazione pubblica con lampade a led a basso consumo, alimentate da pannelli fotovoltaici e che funzionino da ponte radio per wi-fi. In questo modo è possibile portare internet nelle frazioni in breve tempo, utilizzando la rete di illuminazione pubblica esistente.
•Progressiva sostituzione parco mezzi pubblici a gasolio con mezzi a metano o elettrici.
L’acqua è un bene pubblico, va usata con parsimonia e il “Comune a 5 Stelle” sarà al fianco dei cittadini nel garantire questo diritto.
La privatizzazione porta con sé un grande interesse per le infrastrutture e poco interesse per il risparmio idrico, per le perdite delle condutture, per la qualità del servizio e dell’acqua erogata.
Il servizio di approvvigionamento idrico deve essere pubblico. E con il tempo dobbiamo sostituire le condotte in cemento amianto con delle condutture sicure per la salute dei cittadini.
•NO ALLA NUOVA LINEA AV/AC VENEZIA-TRIESTE, ma a favore dell’ammodernamento tecnologico e infrastrutturale della linea storica
•Mappatura ed eliminazione delle barriere architettoniche. Realizzazione di percorsi sicuri per non vedenti, mediante utilizzo di segnalazioni a terra e segnali acustici in corrispondenza degli attraversamenti semaforici.
•Con le locali aziende e cooperative di trasporti e con i tassisti dovrà essere individuata una formula idonea a garantire il trasporto di anziani e disabili, rendendo anche queste categorie il più autonome possibile.
•Individuazione di aree idonee da destinare a parcheggi scambiatori multiveicolo anche all’interno di aree cittadine dismesse o in dismissione: auto, bici, bus, Il biglietto di sosta dell'auto diventi titolo idoneo di viaggio per i mezzi pubblici.
La messa in sicurezza e un attento controllo delle strade, soprattutto nella cintura esterna ,dove necessita un disegno con i comuni vicini per ridefinire i flussi veicolari soprattutto quelli pesanti
•Convenzioni per l’aumento dei collegamenti (soprattutto negli orari serali) con i luoghi di divertimento situati nella periferia della città (Bowling, cinema, discoteche), così da permettere ai giovani di spostarsi agevolmente ed in sicurezza nelle occasioni di svago.
•Realizzazione di pensiline in corrispondenza delle fermate degli autobus, sia nelle frazioni che in centro, anche mediante convenzioni tra privati e l’amministrazione, in cambio di spazi pubblicitari gratuiti.

Sviluppo della rete ciclabile secondo standard di mobilità moderna, vedendo lo spostamento in bici come un trasporto e non come una gita di piacere, e garantendo dunque percorsi protetti, diretti, veloci, illuminati e senza interruzioni e tortuosità su tutte le direttrici di scorrimento, in particolare nei collegamenti tra citta' e periferia.
•Abbattimento delle barriere architettoniche, ove possibile, per il corretto transito sulle piste (dehors, paletti, scalini, ecc).
•Inasprimento di controlli e sanzioni contro la sosta sulle piste ciclabili.
•Promozione delle bici elettriche, eventualmente con appositi incentivi.
•Estensione del bike sharing a tutta la città ed integrazione con il servizio pubblico.
•Creazione di coperture nei parcheggi di bike sharing tramite introiti derivanti dalla vendita di spazi pubblicitari (agevolazioni per aziende ecosostenibili)
•Possibilità di trasportare le bici sui mezzi pubblici, mediante portabici esterno sui bus o spazio interno dedicato (idoneo anche a passeggini e carrozzine).
•Obbligo di valutazione dell'impatto dei cantieri sulla mobilità ciclistica predisponendo passaggi alternativi per tutta la durata dei lavori.

La qualità della vita in una comunità non può prescindere dalla qualità dei suoi servizi.
Tutti gli interventi dovranno comunque rispettare un principio: cercare di sfruttare al massimo ciò che già esiste fermando il consumo di territorio. Con questo principio vogliamo finalmente realizzare un vero polo fieristico ch funzioni 365 giorni e non solo per il periodo della Fiera del Rosario.
Potenziare e migliorare le strutture sportive , realizzando sempre di più occasioni di aggregazione e incontro sociale
•Eventuali opere pubbliche dovranno essere realizzate nel rispetto delle aree verdi fruibili dai cittadini; la costruzione e/o ristrutturazione di edifici pubblici esistenti dovrà rispettare i criteri di bioedilizia.
•E’ fondamentale la mappatura degli alloggi sfitti esistenti, per elaborare un piano urbanistico-edilizio coerente con le esigenze reali della città.
•Il capoluogo e le frazioni hanno eguale valore e rilevanza, ma non possedendo le stesse caratteristiche, necessitano di interventi mirati e consapevoli. Nelle frazioni sono necessari per l’accesso ai servizi e per favorire uno sviluppo socio-culturale diffuso:
•Collegamenti da e per il centro mediante piste ciclabili sicure.
•Potenziamento dei collegamenti di trasporto pubblico.
•Asfaltatura e manutenzione delle strade periodica
•Elaborare e realizzare con assoluta urgenza un Piano di Mobilità per i Diversamente Abili articolato in una serie di azioni che vedano come cardine il punto di vista dei cittadini diversamente abili e delle loro famiglie che sono i migliori “consulenti” per la realizzazione dello stesso.
•Accesso facile. Tramite l’abbattimento delle barriere architettoniche per l’accesso a edifici pubblici e privati, l’adeguamento dei servizi igienici, percorsi facilitati ed assistiti per non vedenti, anche con l’ausilio della tecnologia.

•Promuovere la fruizione della città in tutti i suoi angoli perché una città vissuta è una città sicura,con tutte le strutture pubbliche a disposizione dei cittadini e non limitate a pochi soggetti;
•promozione di voucher per taxi notturni a tariffe agevolate per le fasce più deboli (anziani, donne, etc.);
•maggiore diffusione di colonnine di richiesta soccorso;
Ajax loader
Loading contributions, please wait...

Mark the contribution

You can point out to the editors of the proposal that this contribution does not contain relevant information to find a solution to the proposal.
If the contribution is marked 3 times, the editors of the proposal can delete it from the discussion and place it in the "noise" folder.

Non attinente alla discussione o non costruttivo
Duplicato

Report the contribution

You can point out to the webmaster that this contribution violates the laws currently in force.
Once the infringement is ascertained the contribution will be removed. Don't abuse this tool.

Contenuti commerciali o spam
Pornografia o materiale a carattere esplicitamente sessuale
Incitamento all'odio o violenza
Materiale protetto da copyright
×
Europe
America
Asia
Africa
Oceania
  • Europe
  • France
  • Hungary
  • Italy
  • Deutschland
  • România
  • España
  • Portugal
  • Greece
  • United Kingdom
  • Ireland
  • Serbia (Cyrillic)
  • Serbia (Latin)
  • Serbo-Croatian
  • Bosnian
  • Montenegrin (Latin)
  • Russia
  • USA
  • Brasil
  • Ecuador
  • Chile
  • Argentina
  • Indonesia
  • 中国
  • South Africa
  • Australia
  • New Zealand
×
Cookies help us deliver our services. By using our services, you agree to our use of cookies. Learn more