Start a new group Find groups

LOGIN

×

Standard Proposal Elaborato del GRUPPO AMBIENTE

No voting dates set, please contact the administrators in order to choose a date. ×
Questo programma è stato redatto dal gruppo di interesse sull'AMBIENTE partendo dal programma omonimo presentato a Musile precedentemente e calato nella realtà sandonatese.
Per arrivare a ciò in modo partecipato il gruppo ha deciso di creare una pagina FB per migliorare la comunicazione tra i partecipanti, assodato che il MU è inadatto a questo scopo.
Gli iscritti a tale pagina erano 37.
Le proposte poi venivano discusse ed approvate nelle riunioni aperte a tutti gli iscritti al MU.
Ora ve lo proponiamo per un'ulteriore valutazione.
Rendere San Donà di nuovo una città a misura d'uomo, dove andare in centro a piedi o in bicicletta torni ad essere un piacere e non un pericolo.

Solution 1:

MOBILITÀ SOSTENIBILE

No alla nuova linea ferroviaria Alta Velocità/Alta Capacità VENEZIA-TRIESTE, fonte di spreco di denaro pubblico e di devastazione ambientale, senza alcun ritorno per le popolazioni locali; sostegno ed informazione a favore dell’ammodernamento tecnologico e infrastrutturale della linea storica.

Adozione di un “Piano Urbano della mobilità sostenibile”.

Monitoraggio dell'effettivo miglioramento del pendolarismo con le città vicine promesso dalla imminente metropolitana di superficie.

Mappatura ed eliminazione delle barriere architettoniche; realizzazione di percorsi sicuri per non vedenti, mediante utilizzo di segnalazioni a terra e segnali acustici in corrispondenza degli attraversamenti semaforici.

Con le locali aziende e cooperative di trasporti e con i tassisti dovrà essere individuata una formula idonea a garantire il trasporto di anziani e disabili, rendendo anche queste categorie il più autonome possibile.

La rinuncia ai mezzi motorizzati sul percorso casa-scuola dovrà essere incentivata anche intensificando i controlli sulle auto in divieto di sosta o fermata in prossimità degli edifici scolastici. Le scuole primarie saranno coinvolte in progetti di educazione alla mobilità sostenibile tipo il “pedibus” e altri in collaborazione con associazioni ciclistiche, gruppi di cammino e in concorsi tipo “Classi virtuose”.

Istituzione del limite di velocità orario di 30 Km/h nella zona centrale della città e in prossimità di scuole, asili, ospedale e casa di cura.

Chiudere al traffico veicolare privato non residente viale Libertà, in orario di inzio e fine lezioni.

Individuazione di aree idonee da destinare a parcheggi scambiatori multiveicolo anche all’interno di aree cittadine dismesse o in dismissione: auto, bici, bus; il biglietto di sosta dell'auto diventi titolo idoneo di viaggio per i mezzi pubblici.

Convenzioni per l’aumento dei collegamenti (soprattutto negli orari serali) con i luoghi di divertimento situati nella fuori città (cinema, discoteche), così da permettere ai giovani di spostarsi agevolmente ed in sicurezza nelle occasioni di svago.

Realizzazione di pensiline in corrispondenza delle fermate degli autobus, sia nelle frazioni che in centro, anche mediante convenzioni tra privati e l’amministrazione, in cambio di spazi pubblicitari anche elettronici gratuiti.

Potenziamento del trasporto pubblico locale con relativa rete di corsie riservate.

Mobilità ciclabile:

Sviluppo della rete ciclabile secondo standard di mobilità moderna, rispettando la normativa vigente, in collaborazione con associazioni ciclistiche locali.

Abbattimento delle barriere architettoniche, ove possibile, per il corretto transito sulle piste (dehors, paletti, scalini, ecc).
Creare piste ciclopedonali sui marciapiedi delle vie centrali, ove le misure lo permettano.

Inasprimento di controlli e sanzioni contro la sosta sulle piste ciclabili.

Promozione delle bici elettriche, eventualmente con appositi incentivi.

Creazione di coperture nei parcheggi di bike sharing tramite introiti derivanti dalla vendita di spazi pubblicitari (agevolazioni per aziende ecosostenibili).

Possibilità di trasportare le bici sui mezzi pubblici, mediante portabici esterno sui bus o spazio interno dedicato (idoneo anche a passeggini e carrozzine).

Obbligo di valutazione dell'impatto dei cantieri sulla mobilità ciclistica predisponendo passaggi alternativi per tutta la durata dei lavori.

Loading contributions, please wait...

Mark the contribution

You can point out to the editors of the proposal that this contribution does not contain relevant information to find a solution to the proposal.
If the contribution is marked 3 times, the editors of the proposal can delete it from the discussion and place it in the "noise" folder.

Non attinente alla discussione o non costruttivo
Duplicato

Report the contribution

You can point out to the webmaster that this contribution violates the laws currently in force.
Once the infringement is ascertained the contribution will be removed. Don't abuse this tool.

Contenuti commerciali o spam
Pornografia o materiale a carattere esplicitamente sessuale
Incitamento all'odio o violenza
Materiale protetto da copyright
×
Europe
America
Asia
Africa
Oceania
  • Europe
  • France
  • Hungary
  • Italy
  • Deutschland
  • România
  • España
  • Portugal
  • Greece
  • United Kingdom
  • Ireland
  • Serbia (Cyrillic)
  • Serbia (Latin)
  • Serbo-Croatian
  • Bosnian
  • Montenegrin (Latin)
  • Russia
  • USA
  • Brasil
  • Ecuador
  • Chile
  • Argentina
  • Indonesia
  • 中国
  • South Africa
  • Australia
  • New Zealand
×
Cookies help us deliver our services. By using our services, you agree to our use of cookies. Learn more